IL PRIMO RESORT A CIPRO

A Cipro, con esattezza nella città di Limassol (siamo nella parte greca dell’isola), è in costruzione un resort con casa da gioco. Si chiama “City of  Dreams Mediterranean”, ed è sviluppato dalla “Melco Resorts & Entertainment”, società di gioco d’azzardo e alberghiera. Proprio quest’ultima ha di recente rilasciato dichiarazioni a proposito dell’andamento dei lavori, dicendo che tutto sta procedendo senza intoppi, e che siamo sulla buona strada per il completamento entro la fine del 2021.

UN RESORT DA NON PERDERE

Come abbiamo detto prima, sarà il primo resort nella parte greca di Cipro. Lo spazio di gioco per il casino si estenderà per 7500 metri quadrati; ci saranno cento tavoli da gioco, oltre mille slot machine. E non finisce qui, perché per chi viene da fuori ci sarà a disposizione un lussuoso hotel a cinque stelle, con cinquecento camere da letto . Ci saranno anche 10.000 metri quadrati di spazio espositivo, e 1700 metri quadrati di punti vendita retail (che comprende cioè tanti punti vendita organizzati).

TUTTO ESCLUSIVO

“Melco Resorts & Entertainment” nel 2016, quando ci furono le offerte per accaparrarsi i diritti e le esclusive di questa opera, vinse quello che potremmo definire un bando, ottenendo un accordo esclusivo di ben 15 anni, che assicurava che una volta aperto questo resort, nell’isola non ne saranno inaugurati altri. Per la nota società di gioco d’azzardo, è la prima costruzione fuori dall’Asia.

ALTRE CIFRE, PER CAPIRNE LA GRANDEZZA

Oltre le cifre e le dimensioni citate prima, non finisce qui. L’intera proprietà toccherà i 86.000 metri quadrati. Il complesso presenterà una torre hotel a sedici piani, dove ci saranno le cinquecento stanze citate prima. Ma il lussuoso casinò comprende molto altro:

  • Gioco d’azzardo (cifre già citate prima): 7500 metri quadrati, 1000 slot machines e 100 tavoli da gioco.
  • Strutture MICE: 9000 metri quadrati adibite alle esposizioni, convegni e sala da ballo.
  • Ristorazione: oltre i bar, saranno a disposizione cinque punti di ristorazione.
  • Commercio (citato prima): 1700 metri quadrati che rimandano alla vecchia Nicosia (sempre a Cipro).
  • Relax e tempo libero: c’è di tutto. Piscine, strutture per il fitness, giardini , campi da squash, tennis, aree sportive, percorsi di jogging, e un anfiteatro con 1500 posti per intrattenimento di ogni genere.

E quali sono le stime sui turisti? Secondo i produttori, si parla di oltre 300.000 turisti all’anno. Per Cipro, sono cifre veramente importanti che consentirebbero introiti anche nella stagione invernale, quando solitamente scarseggiano ampiamente i turisti.

UN GIRO ECONOMICO IMPORTANTE

Oltre al ramo del turismo, il nuovo resort porterà lavoro: si parla di 4000 posti di lavoro edili ogni anno, e 2400 posti (a tempo indeterminato) una volta che il tutto partirà definitivamente. Tolto il primo anno, che come spesso accade è di rodaggio, dalla seconda stagione, secondo le stime di Melco, il resort contribuirà all’economia di Cipro con 700.000 euro annui. E, ultimo ma non meno importante, bene ricordare che diversi subappaltatori locali sono stati ingaggiati per partecipare alla fase di costruzione. Dunque, anche in questo caso, ecco che l’economia locale ne ha beneficiato, con diversi posti di lavoro.