Come mai ci sono parecchi casinò indiani? I casinò indiani sono grandi negli Stati Uniti. Non importa dove ti trovi nel paese, probabilmente sei a non più di 3 ore da un casinò indiano. E altri casinò indiani stanno spuntando o espandendosi ogni anno. Ma perché?

Tutto è iniziato con il problema delle tasse

La storia dei giochi indiani negli Stati Uniti risale a una coppia di nome Russell e Helen Bryan. Quasi 50 anni fa, la contea di Itasca, nel Minnesota, ha tentato di imporre una tassa sulla proprietà, che si trovava nella riserva indiana di Chippewa. La coppia sapeva che la contea non aveva autorità per farlo.

Dopo aver fatto appello ai tribunali e essere stati abbattuti diverse volte, Russell e Helen Bryan hanno finalmente ottenuto un giudizio in loro favore dalla Corte Suprema degli Stati Uniti.

Ma non è tutto. Con giudizio unanime, la giustizia ha stabilito che gli stati non hanno giurisdizione per regolamentare qualsiasi attività sulle riserve indiane.

Nessuna giurisdizione, dici?

Russell e Helen Bryan non furono gli unici a prestare attenzione alla sentenza della Corte Suprema. Le tribù indiane di tutto il paese hanno capito che questo era un invito aperto a fare molte cose che erano contrarie alle leggi statali – e questo include il gioco d’azzardo.

Gli Stati non hanno giurisdizione per regolamentare qualsiasi attività sulle riserve indiane

La Seminole Tribe, situata in Florida, fu la prima a mordere. Il loro capo ha approvato la costruzione di un impianto di bingo ad alta posta in gioco. Date le leggi sul gioco d’azzardo abbastanza rigide della Florida, non sorprende che i giocatori della zona si siano innamorate. I giochi venivano gestiti 6 giorni alla settimana e offrivano jackpot molto più grandi del massimo di $ 100 in Florida.

I giocatori per anni si divertirono e la Seminole Tribe ha visto un enorme aumento delle entrate per migliorare i servizi tribali. Tutti erano felici … tranne lo stato della Florida.

Non possiamo andare tutti d’accordo?

Con ogni sentenza a favore degli indiani e dei loro casinò, i governi statali si preoccuparono. La Florida, la California e altri ritenevano che gli indiani avessero ora un vantaggio ingiusto rispetto alle sedi di gioco già autorizzate dalla legge dello stato.

Così, nel 1988, il Congresso approvò l’Indian Gaming Regulatory Act, e il presidente Ronald Reagan firmò la sua approvazione. La legge ora impone che le riserve indiane abbiano ancora la sovranità finale sulla maggior parte delle attività di gioco, ma un patto tribale deve essere firmato prima che una tribù possa impegnarsi nei cosiddetti giochi di Classe III.

Avanzamento rapido

Allora perché i casinò indiani sono così diffusi? Possiamo restringere il campo con due spiegazioni: le sentenze giudiziarie pro-indiane e un enorme potenziale di entrate.

Possiamo restringere il campo con due spiegazioni: le sentenze giudiziarie pro-indiane e un enorme potenziale di entrate

Ma nonostante l’enorme successo del gioco d’azzardo indiano negli Stati Uniti, è ancora un problema che i tribunali affrontano ogni giorno. Molti stati non sono ancora soddisfatti degli accordi dello stato tribale e una nuova politica fiscale o normativa potrebbe avere un grande impatto. Ma una cosa è certa: i casinò indiani non si fermeranno..

 

Hai già approfittato dei bonus di benvenuto?

Non preoccuparti visita la home page del nostro sito casinoeslot.it, tutti i casino online sicuri ti aspettano! Non farti scappare i migliori bonus del 2019, INIZIA ORA A DIVERTIRTI!

Cosa ne pensate di tutto ciò? scriveteci o lasciate un commento!

Per qualsiasi informazione, contattaci.

SEI PRONTO A GIOCARE NEL MIGLIOR CASINO ONLINE?

CASINO ONLINE