INCASSI DEI CASINO’ IN CRESCITA

Incassi in crescita, saldo complessivo in calo, comanda la crescita Saint Vincent, ma Venezia ha un andamento sempre di primo ordine. Questo è il 2019 dei migliori casinò. I casinò italiani chiudono il 2019 in crescita, dicevamo, mentre il saldo è fortemente in calo a causa della chiusura della sede di Campione d’Italia. Andiamo a dare un’occhiata completa ai tre principali casinò: Venezia, Sanremo, e Saint Vincent. Dati e numeri sempre utili per capire come prosegue il “mercato” del gioco.

VENEZIA AMPLIA LA PROPRIA SEDE

I numeri, raccolti da gioconews, sono importanti, ma non solo. Il Casinò di Venezia, ad esempio, dopo un lungo e travagliato iter, ha fatto sì che siano stati avviati i lavori di ampliamento e miglioria della sede di terraferma di Ca’ Noghera. Per quanto riguarda i numeri, invece, ecco com’è andata: dicembre è stato un mese positivo per il Casinò, con gli incassi che sono stati pari a 8.179.999 euro, vale a dire ben il 7,2 percento in più rispetto ad un anno fa. Capitolo slot machine: hanno incassato 5.099.499 euro, il 6,03 percento in più. Sul fronte roulette, la francese scende del 34,48 percento (137.168 euro), mentre la fair cresce del 50.86 percento e si ferma a quota 1.338.751 euro. Tra gli altri giochi, cala del 30 percento il poker cash (117.060 euro), del 5,65 percento il black jack (475.285 euro) e del 23,23 percento il punto banco (786.168 euro). Il buon risultato di dicembre ha alleggerito il calo di altri mesi. Ecco dunque il dato 2019: gli incassi sono stati pari a 92.800.744 euro e il calo, rispetto al 2018, è stato del 4,9 percento.

IL CASINO’ DI SANREMO CAMBIA, MA LA TRADIZIONE RESTA

A Sanremo il 2019 è stato movimentato: tanti cambiamenti, sì, ma sotto il segno della stabilità e della tradizione. Il nuovo presidente è Adriano Battistotti, che comanda il Cda. Ma, ora, è il momento di passare anche qua ai numeri: con 44.431.092 euro incassati, si registra infatti una crescita del 3,64 percento, e sono cresciuti anche gli ingressi: 191.715, ossia l’1,61 percento in più. Il gioco online ha accumuato  in tutto 1.810.726 euro, una cifra molto importante. Andiamo ora agli altri giochi, partendo dalle slot, che sono calate del 3,22 percento e si sono fermate a quota 3.143.909 euro, mentre la roulette francese è scesa del 58,1 percento (190.081 euro) e la fair del 45,36 percento (91.814 euro). In calo anche il punto banco, che incassa 138.961, il 18,14 percento in meno. Gli altri giochi sono però positivi: il poker a torneo cresce del 57.54 percento (42.166 euro), e il cash dell’89,04 percento (85.341 euro). Bene pure il blackjack, con 149.007 euro, il 68,15 percento in più. Il sic e bo, introdotto recenemente, incassa 1.927 euro.

SAINT VINCENT, UN ANNO IN CRESCENDO TRA LE ALPI

A Saint Vincent si è registrata una bella crescita da gennaio 2019 alla parte finale dell’anno. Per ora, inoltre, ha scongiurato il fallimento della società di gestione. I numeri: il mese di dicembre si chiude con un incasso di gioco pari a 5.310.615 euro, il 10,54 percento meno rispetto al 2018 (meno 625.527 euro) e con ingressi pari a 38.462, in crescita sullo stesso mese del 2018 (più 1,91 percento). I giochi: risultano con segno negativo la fair-roulette (meno 65,92 percento), il poker ultimate (meno 31,42 percento), la roulette americana (meno 10,38 percento), e il punto banco (meno 42,96 percento). Con segno positivo, la roulette francese (più 21,47 percento), il poker Saint Vincent (più 507,87 percento), e il black jack (più 26,12 percento). Le slot machines incassano nel mese 3.497.549 euro (più 0,71 percento), rispetto allo stesso mese del 2018, in termini assoluti, 24.641 euro in più. Gli incassi su base annua sono pari a 60.630.878 euro (più 4,83 percento) rispetto al 2018 (57.838.968). Gli incassi dei tavoli sono pari a 23.731.189 euro (più 2,84 percento) e per le slot ammontano a 36.899.689 euro (più 6,15 percento). Gli ingressi sono 348.643 (meno 0,58 percento).