I CASINO’ ONLINE AI TEMPI DEL COVID-19

9 Aprile 2020 Pubblicato da Lascia il tuo commento

IL COVID-19 FERMA (QUASI) TUTTO

Casinò chiusi, economia quasi ferma, e così il mondo del gioco e delle scommesse è quasi fermo. Quasi, però: i casinò online hanno cifre interessanti. Dall’inizio di questa ondata che ci ha travolti, chi opera nel settore di gioco d’azzardo, sia on-line che all’interno di locali, hanno visto un crollo dei loro profitti, come praticamente ogni campo delle nostre vite. Oltre al fatto delle chiusure dei punti di gioco come casinò e case da gioco, l’ultimo pensiero delle persone ad oggi è quello di giocare dei soldi. Senza dimenticare la batosta della sospensione delle principali manifestazioni sportive.

Prendiamo, per esempio, William Hill: ha visto crollare il suo valore azionario circa del 77% dall’inizio del 2020. Il danno ha in principio riguardato tutti gli operatori del gioco d’azzardo. Arriviamo , però, al punto: l’escalation di marzo delle continue nuove misure sempre più stringenti prese dal Governo causa covid-19, ha alcune conseguenze. Una è che dal 23 marzo i siti di casinò online stanno registrando un traffico di utenti molto notevole.

LA DIMOSTRAZIONE DI 888

Vi portiamo un esempio: 888 Holdings è una compagnia che ha nel gioco d’azzardo online la sua principale fonte di profitto. Questa non è stata troppo colpita dalla sospensione delle manifestazioni sportive, ma comunque ne ha subito l’impatto. Infatti 888 deve circa il 15% dei suoi profitti annui alle scommesse sportive. La società dall’inizio del 2020 aveva perso più del 50% del suo valore azionario. Martedì 24 marzo però, a causa delle entrate di lunedì e del giorno stesso, i titoli della 888 hanno visto crescere il loro valore circa del 30%, toccando anche un picco del +38%. Questo risultato significa che gli investitori ritengono l’aumento degli utenti giornalieri dei siti 888 non casuale. Infatti, nei giorni precedenti alla risalita, sempre più stati hanno imposto o raccomandato ai loro cittadini di uscire il meno possibile di casa.

Anche Gamesys Group, esempio analogo ad 888 per il tipo di attività, ha visto aumentare il valore delle sue azioni del 32% rispetto al 17 marzo. Dopo il primo impatto negativo del covid-19, per realtà che si occupano di casinò on-line potrebbe arrivare un contraccolpo positivo. Tuttavia, resta sempre la minaccia della possibilità che i governi decidano di bloccare ogni forma di gioco d’azzardo online.

IL CASO DELLA PLAYTECH

Un caso a parte è rappresentato dalla Playtech. La società offre soprattutto un servizio online di live casinò, ovvero mette a disposizione degli utenti il personale di un casinò classico, che guardano un banco in streaming invece di uno virtuale. Il problema è che buona parte degli operatori della società si trovano nel Regno Unito e questi, con il blocco anche da parte di Londra delle attività non essenziali, non potranno probabilmente lavorare.

Nonostante le difficoltà, legate anche alle spese più alte rispetto ai competitor per via dei dipendenti più numerosi, anche la Playtech appare coinvolta nel momento, che forse diventerà trend, positivo per il settore. La società, infatti, il 25 marzo vede aumentare il valore dei suoi titoli di più del 5%. Tuttavia è molto lontana dal recuperare il -56% che aveva realizzato dalla fine di febbraio.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *