La tassazione sul gioco d’azzardo in Italia. Con l’avvento dei casinò online, i giocatori d’azzardo si sono moltiplicati a vista d’occhio nel giro di pochi anni ma poco si sa sulla sua tassazione. Tanta gente lo fa per passione, altri per divertimento e infine c’è chi vede il gioco come fonte di reddito. Come, negli ultimi anni, lo possono testimoniare l’ondata di giovani professionisti di poker online hanno trasformato la propria passione in un vero e proprio business. Uno dei dubbi più ricorrenti tra i giocatori italiani abituali dei casinò, online o tradizionali, e sulle scommesse sportive, riguarda la tassazione sulle vincite ottenute nei casinò.

La tassazione in Italia

Il gioco d’azzardo in Italia viene tassato alla fonte, mentre i giocatori sono esenti dall’essere tassati. Tutti i casinò con licenza AAMS sono tenuti a pagare una tassa allo stato corrispondente al 25% delle vincite erogate, mentre per i giocatori non è necessario dichiarare alcuna vincita ottenuta giocando in questi casinò. Questa modalità di tassazione è la più popolare tra tutti gli stati dove il gioco d’azzardo è legale anche se ci sono delle eccezioni. In America, per esempio, i giocatori sono tenuti a fornire, nella propria dichiarazione dei redditi, una lista di tutte le proprie vincite e perdite ottenute nei casinò. Tutte le vincite vengono quindi tassate del 25%.

Che cos’è un casinò AAMS

Prima di parlare della tassazione sul gioco d’azzardo in Italia, legata ai casinò online, bisogna fare una distinzione tra i casinò con licenza statale (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) e quelli senza. L’AAMS, Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, era un organo del Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano addetto alla gestione del gioco pubblico, alla sua commercializzazione e alla sua imposizione fiscale. Dal giugno 2012 è entrata sotto l’egida dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. In soldoni, i casinò con licenza AAMS-ADM sono tutte le case da gioco registrate e con possibilità di operare legalmente sul territorio della Penisola. I casinò senza licenza invece si classificano come tutti i casinò italiani che illegalmente non conseguono una licenza, o casinò esteri non registrati in Italia che pagano le tasse in accordo con le leggi dei propri paesi.

Entrambi gli ultimi due casinò citati sopra sono considerati illegali, tolto qualche sporadica eccezione, e lo stato italiano blocca regolarmente i loro siti web, cercando di arginare l’accesso dei giocatori italiani a questi siti. La fama dei casinò senza licenza è di fatto ben nota soprattutto per quei giocatori che, fidandosi di questi casinò, non hanno mai ricevuto le proprie vincite o sono stati derubati dei propri depositi. Inoltre, per essere nella completa legalità, è richiesta a tutti i giocatori la dichiarazione delle vincite ottenute nei casinò senza licenza AAMS come “redditi diversi” quando si compila il Modello Unico.

Polemiche per la tassazione

In Italia, il settore del gioco è in costante crescita. Che siano scommesse o giochi da casinò, le statistiche parlano chiaro dando un aumento di nuovi giocatori pari al 13% rispetto all’anno scorso. Questo aumento ha indotto lo Stato ad innalzare la tassazione dei casinò AAMS, con conseguenti polemiche dei proprietari dei casinò. Per le scommesse, la tassazione è passata dal 6% al 9% nell’ultimo anno, mentre per i giochi da casinò dal 6% all’8%. Questo continuo aumento di tasse sta spostando sempre più fornitori e imprenditori fuori dall’Italia in paesi come Malta, il cui sistema fiscale è studiato appositamente per favorire una tassazione agevolata dei clienti stranieri.

 

 

Hai già approfittato dei bonus di benvenuto?

Non preoccuparti visita la home page del nostro sito casinoeslot.it, tutti i casino online sicuri ti aspettano! Non farti scappare i migliori bonus del 2019, INIZIA ORA A DIVERTIRTI!

Cosa ne pensate di tutto ciò? scriveteci o lasciate un commento!

Per qualsiasi informazione, contattaci.

SEI PRONTO A GIOCARE NEL MIGLIOR CASINO ONLINE?

CASINO ONLINE