SUPER BOWL 2020: UNA VERA MINIERA D’ORO

7 Febbraio 2020 Pubblicato da Lascia il tuo commento

NON SOLO SPORT

Il Super Bowl 2020 è andato alla grande,e intorno ad esso c’è stato anche un aumento delle giocate nei casinò. Scopriamo i numeri e i dati di questi giorni, visto che i vari punti di riferimento degli appassionati del gioco hanno veramente fatte super affari. Certo, a volte il banco ha perso, ma fa parte del sistema, il bilancio è certamente più che positivo. È come una festa, come il Natale: c’è il Super Bowl, e allora ecco che è occasione di puntare alla fortuna, di spendere, di far girare l’economia, di animare i casinò.

DAL NEVADA AL NEW JERSEY

Partiamo, ad esempio, dal Nevada. Bene ricordare che ora che le leggi sul gioco sono cambiate, questo ha influito sull’andamento degli introiti e delle giocate. In Nevada, dove le scommesse erano legali già prima della dichiarazione di incostituzionalità della legge hanno scommesso sull’evento 154,7 milioni di dollari, in crescita rispetto al 2019, dopo il picco del 2018. Ed è un piccolo record, visto che il totale delle giocate resta comunque il più alto dei quattordici stati che ora offrono legalmente scommesse sportive. I 190 corner sportivi hanno incassato 18,8 milioni di dollari.

Passiamo ora al New Jersey, dove  le giocate dei suoi locali sono state pari a 54,2 milioni di dollari.

PENNSYLVANIA, RHODE ISLAND E WEST VIRGINIA

In Pennsylvania le puntate sono state pari a 30,7 milioni, portando a una perdita di 3,3 milioni di dollari peri corner sportivi.
Ancora, i regolatori del Mississippi rendono noto di aver raccolto 6,7 milioni di dollari di scommesse, ma non hanno ancora calcolato quanto è stato restituito ai giocatori sotto forma di vincite.
Nel Rhode Island, con i New England Patriots assenti dal Super Bowl per la prima volta in quattro anni, i giocatori hanno mostrato meno interesse per l’evento, puntando “solo” 5,5 milioni di dollari rispetto ai 6,5 dell’anno passato.

Il West Virginia ha raccolto quasi 3,9 milioni di dollari di scommesse, rispetto ai 2,8 milioni di dollari dell’anno scorso, mentre il Delaware ha perso 229.000 dollari sui 2,1 milioni di dollari di scommesse gestite. L’Oregon ha raccolto quasi 2 milioni di scommesse e mantenuto circa 150.000 dollari.

Diversi altri stati, tra cui New York e New Mexico, hanno dichiarato di non calcolare le scommesse del Super Bowl separatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *