FACCIAMO UN PASSO INDIETRO

In questi giorni, purtroppo, Venezia è sulle prime pagine della cronaca e tra i primi servizi di ogni telegiornale, a causa dell’inondazione che sta mettendo in ginocchio la splendida città veneta. Vogliamo fare un piccolo omaggio alla città ricordando che fra le sue meraviglie, c’è anche il Casino di Venezia: la casa da gioco più antica del mondo (fondato nel 1638).

BREVI CENNI STORICI

Nel corso degli anni il Casino di Venezia si è evoluto, arrivando fino a come lo conosciamo oggi. Dobbiamo le ultime evoluzioni agli anni Cinquanta, quando venne inaugurata la nuova sede presso Ca’ Vendramin Calergi, dove tutt’ora si erge appunto il palazzo-sede del Casino, che si affaccia sul Canal Grande. Ma non finisce qui: nel 1999, fu inaugurata una parte del Casino a Ca’ Noghera (sulla terraferma), e si tratta del primo Casino all’americana aperto in Italia.

LA VINCITA PIU’ ALTA DI SEMPRE

Eccoci, ora torniamo al titolo principale, ovvero la vincita più alta mai ottenuta al Casino di Venezia su una slot machine. Dobbiamo andare al 24 settembre 2008; stiamo parlando di 2,8 milioni di euro. I fortunati in questione sono una coppia originaria della provincia di Brescia, che abitualmente giocava alle slot machine di Venezia, e in quel giorno di undici anni fa esplose di gioia.

IL RACCONTO DELLA VINCITA

“Elvis Presley”. No, non stiamo andando fuori tema, ma è proprio questo il nome della fortunata slot machine che ha regalato l’enorme vincita. La coppia quella sera giocò 3€ a colpo, e stiamo parlando di una slot presente a Ca’ Noghera, dunque nella sede del Casino fondata nel 1999. Era cinque anni che resisteva il jackpot, che continuava nel mentre a crescere, e quella sera sono apparsi i tre rulli con scritto “Elvis”, ed ecco che la coppia ha potuto “abbracciare” ben 2 milioni 808 mila 356,34, la vincita più alta di sempre alle slot della casa da gioco più antica del mondo.

IL CANTO DEL CIGNO

Sì, è proprio così, per “Elvis Presley” fu proprio il canto del cigno, visto che da quella sera fu sostituita da slot machine più innovative. Di certo ha finito la propria vita in bellezza, regalando ai suoi giocatori una gioia enorme. L’allora presidente del noto Casino, Mauro Pizzigati, nell’occasione aveva fatto sapere che da quando era stata aperta la nuova sala slot nella sede di Ca’ Noghera, il settore slot era cresciuto dell’11,19%.